EDUCAZIONE



Missione delle Suore dell'Immacolata Concezione di Castres

Oggi Suore, Fratelli, Laici agiscono nei diversi settori della Missione: Sociale,Evangelizzazione, Educazione e Salute.

Partendo dalla convinzione che tutte le loro azioni debbono essere educatrici, le Suore tendono a valorizzare le varie potenzialità delle persone, riconoscendo che ciascuno è soggetto e autore del proprio sviluppo. La missione della Congregazione si fonda sulla convinzione che l’avvicinamento all’altro deve rispettare e tener presente la vita integrale e globale della persona minacciata di trovarsi esclusa dalla società, per aiutarla a vivere una vita degna di essere vissuta e felice.

Nel settore sociale la Congregazione svolge la sua azione con bambini, ragazzi, adolescenti (maschi e femmine) e giovani in forma preventiva contro il traffico degli organi di esseri umani, contro ogni forma di violenza, di abusi sessuali e di prostituzione. Esse accolgono ragazzi e adolescenti in “famiglie e case di accoglienza”, in asili nido; lavorano nelle bidonvilles e nei quartieri popolari.

La professionalità del giovane è ritenuta una priorità affinchè egli possa realizzare la propria vocazione, dare un senso alla sua vita, raggiungere un’ autonomia economica. L’impegno delle suore si realizza anche fra i giovani che provengono da zone rurali mediante progetti che permetta loro di guadagnare un po’ di denaro e contribuire così, con un apporto economico, al bilancio familiare

La loro attiva presenza la si può trovare anche accanto a persone affette dall’Aids, o con alcuni gruppi minoritari che spesso soffrono per l’esclusione a causa della loro opzione sessuale.

Le donne, nella loro identità di madri ed educatrici, sono spesso accompagnate ed aiutate dalle Suore con incontri che permetta loro di ritrovare la stima di sé stesse,di assumere i loro compiti proprii , di usufruire dei loro diritti riguardo alla salute, con la prevenzione della violenza domestica, la realizzazione di progetti educativi familiari, di tutto ciò che permetta loro di acquisire

Anche una coscienza e conoscenza politica dei loro diritti e doveri.

Oltre dieci.mila alunne sono iscritti nelle forme convenzionali di educazione nei nostri collegi L’educazione integrale, che si ispira al carisma proprio della Suore Blu,considera l’alunno centro delle proprie azioni, motivandolo a sviluppare tutte le sue possibilità per metterle al servizio della società. Anche le famiglie di questi alunni sono avvicinati dalle Suore mediante riunioni periodiche regolari per collaborare alla formazione di valori etici e religiosi.

Senegal - Marie Yvonne Mbengue
Senegal - Marie Yvonne Mbengue

Nel settore della Salute le suore esplicano molteplici attività.

Uno dei campi preferenziali è quello della prevenzione mediante la medicina alternativa, Bio-energetica. Questi trattamenti, meno onerosi e di facile uso, contribuiscono alla salute integrale della persona anche grazie alle consultazioni personalizzate, ai colloqui, all’ascolto. Riteniamo questi aspetti molto importanti per la valorizzazione della persona, per poter riconoscere i suoi reali bisogni, specialmente nei luoghi più carenti di condizioni elementari indispensabili per la salute. Anche i dispensari, le maternità permettono di fronteggiare i bisogni più elementari.

Nella Pastorale delle Comunità ecclesiali Le Suore cercano di formare i ragazzi e i giovani ai valori umani e cristiani, ai sacramenti. Esse partecipano con i laici ai gruppi di formazione dei leaders per la liturgia,nella preparazione ai sacramenti,ecc. 

Nella Missione con i giovani, le Suore alternano momenti di divertimento,con incontri di riflessione, di condivisione, di ascolto delle loro difficoltà e preoccupazioni, con un accompagnamento personalizzato e l’orientamento vocazionale.

Molte Suore sono impegnate nella Pastorale dell’Infanzia, Pastorale sociale collegata con la Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile (CNB).

In Brasile Suor Vera Lucia Altoé è membro della coordinazione nazionale di questa pastorale. Suor Rosangela Maria Altoé ha il compito della coordinazione internazionale di questa stessa Pastorale. Sr Teresinha Kunem ,grazie ad un progetto iter-congregazionale, ha portato questa attività a Timor Leste e ora sta facendo lo stesso lavoro nelle Filippine, Questa forma di Pastorale è riconosciuta dalla Conferenza Episcopale delle Filippine, infatti in queste isole la mortalità infantile e la povertà sono molto elevate. Più di 100 agenti volontari stanno già lavorando nelle diverse parrocchie di questo Paese.

 

Qualunque sia la missione affidata alle Suore Blu, l’asse “Giustizia e Pace” e l’impegno per l’integrità della Creazione, soggiaciono ad ogni nostra azione ed alla nostra Spiritualità, nel desiderio di contribuire a curare e proteggere, non solo le persone, ma anche il Pianeta affinchè tutti possano godere una vita migliore.

L’attività delle Suore non è svolto in forma autonoma e indipendente ma in rete con altri, persone ed organizzazioni, che vogliono costruire ponti di solidarietà, di giustizia e di diritti paritari,come l’ha chiaramente affermato l’ultimo Capitolo Generale nel 2008 nei suoi documenti: “Interpellate dalle sfide di questo nostro tempo, vogliamo che il nostro impegno nella Missione sia una priorità al servizio della vita, partendo dal paradigma della relazione e diventi incontro umanizzante con tutto ciò che è fragile, piccolo, ambiguo, avendo come punto di partenza la coscienza di essere “apprendisti” del Maestro,impegno che ci colloca in sintonia con l’eredità carismatica che ci viene da Emilie, ricreando delle icone di evangelizzatori, di educatori ed educatrici, di samaritani e di pellegrini.”