MISSIONI A ACQUI TERME



TESTIMONIANZA: Residenza "Il Platano" di Acqui Terme

Questa letterina inviataci dalla figlia della Sig.ra BIANCA ci stimoli a dare il meglio di noi stessi per dare un po' di consolazione a chi soffre accanto a noi.

 

Carissime Suore,

non ho mai scritto a incaricati da Dio in missione sulla terra prima d'ora e non so come si faccia, sicuramente non sto seguendo le regole di protocollo e mi spiacerebbe non essere abbastanza rispettosa nei vostri confronti.

Cercherò di scrivere con il cuore e basta, sono sicura che capirete gli intenti e perdonerete le mancanze.

Volevo ringraziarvi in modo meno formale, volevo dirvi che ho visto la mia mamma aderire con serenità al percorso per lei tracciato, a volte davvero impervio e doloroso, supportata da una fede grande che è andata via via arricchendosi, "alimentata" dal vostro contributo, dall'essere con lei, dal coinvolgimento nella missione, dallo stare vicino agli altri, dalle letture, dalle spiegazioni del Mistero Divino, dai Sacramenti e dalle preghiere, dalla vostra presenza costante che è diventata preziosa amicizia indispensabile per la vita della cara mamma Bianca.

Sono serenamente consapevole che se fosse rimasta a casa, avrei potuto curarla molto meno, sia nel corpo che nello spirito e, quindi sono convinta che la scelta della Residenza sia rientrata nel disegno di Dio per la sua vita. Ringrazio Dio di avermi messa di fronte a questa scelta dolorosa anni fa.

 Grazie! Pregherò perchè abbiate sempre la forza di continuare il vostro meraviglioso, ma oneroso compito verso i più deboli; nel mio piccolissimo cercherò di essere coerente con il messaggio lasciatomi dalla vita della mamma.

Vi abbraccio con sincero affetto.

Grazie ancora di tutto.

                      M. Grazia

Noi Suore rispondiamo: "Tutto sia per la gloria di Dio"

 


FESTA DELLA BEATA JEANNE EMILIE

Paludi –3 Ottobre 2009

 

10 anni di presenza delle Suore Blu

a Paludi (Italia)


Il 3 ottobre è stata una giornata importante nella parrocchia  di S. Clemente ( Paludi) per tutta la comunità locale . Infatti  la celebrazione della festa della Beata Emilie ha coinciso con i 10 anni di presenza delle Suore Blu a Paludi ,diocesi di Rossano.

La festa è stata preceduta da un Triduo preparatorio nel corso del quale i partecipanti hanno potuto conoscere meglio la vita di Emilie de Villeneuve,la sua spiritualità,il suo carisma  la sua Missione .

     Alle 17 la comunità parrocchiale si è riunita per la Solenne Celebrazione Eucaristica  presieduta dal parroco don Gianni e animata dalla corale della Parrocchia con canti in italiano e in francese.

Le autorità ,i leaders della parrocchia ,le persone amiche  hanno partecipato con grande gioia ,dimostrando la loro gratitudine per le suore che attualmente vi lavorano con zelo e gioia : Sr Maria Socorro Martinez, Maria Lorenza Valcada  e Maria Giulia ,attualmente in Acqui per ragioni di salute. 

Ivanete  Dal Farra ,in rappresentanza del Governo Generale , ha espresso il suo grazie alla popolazione per l’affetto e la stima dimostrata per la Missione che le Suore svolgono in mezzo a loro.

Dopo la Celebrazione  il quadro di Emilie è stato portato in processione dalla Chiesa parrocchiale alla cappella delle Suore ,dove la popolazione può facilmente recarsi a pregare la nuova Beata ,chiedere la sua intercessione e continuare a conoscerla meglio per meglio imitarla.

Accanto alla parte spirituale non poteva mancare il momento della  condivisione nella fraternità propria della Congregazione con le autorità locali e la popolazione .

 

 

Per il servizio semplice e gioioso,

la testimonianza e il dono di tutte le suore

 che sono passate in questa Comunità

diciamo il nostro “Grazie”.       

 

Paludi  07/02/2010

La giornata  per la vita Consacrata ha avuto un’appendice nella Parrocchia di Paludi  il giorno 7,  in occasione della benedizione della statua della Vergine che, nel piazzale antistante all’Oratorio, veglierà maternamente sui giovani  .

Per l’occasione ,dopo la  S. Messa delle 10,30 ,giovani e meno giovani, hanno partecipato con gioia alla cerimonia ,motivati dalla calorosa presentazione del parroco  don Massimo e di Sr.Maria ,responsabile della Comunità Religiosa ,con l’augurio che la “presenza mariana” non si riduca ad una statua in più,ma favorisca un cammino formativo  di crescita dei vari gruppi che si ritrovano nell’Oratorio .

 Guardare a Maria perché Lei ci conduca a Gesù è l’invito e il significato di questo “evento”.Nella supplica rivolta da una Catechista alla Vergine Immacolata ,nelle varie “richieste”espresse dai ragazzi della A.C.R. è iniziata la catena di preghiera che ci auguriamo non abbia a spezzarsi .Una delle domande pressanti è stata, ed è tuttora,  la richiesta del suo intervento materno perché la voce di Cristo, che chiama ad una piena vita cristiana, anche alla  vita  consacrata e sacerdotale,  non sia disattesa : è l’auspicio ,la sofferta speranza delle Suore che da 11 anni operano a tempo pieno in parrocchia. 

  L’inclemenza del tempo non ha permesso la festa  esterna ,ma ha dato più forza al suo significato religioso.

La Beata Emilie de Villeneuve,fondatrice delle Suore dell’Immacolata Concezione che operano in Parrocchia ,ha certamente gioito per l’amore e l’onore che i Paludesi dimostrano alla Madre di Gesù e Madre nostra ,da Lei amata e invocata con figliale affetto.

  Maria Grazia Cicala.

 

 


Da Paludi

Un evento felice  per tutta la Calabria.

 

 

Le Suore Blu  partecipano, con le altre Suore della Diocesi, ad un evento felice  per tutta la Calabria : la visita  di Benedetto XVI° a Lamezia Terme il 9 ottobre, 27 anni dopo il passaggio di papa Giovanni Paolo II°.

Sorprendente è stata  l’accoglienza fatta al Papa sia per l’organizzazione sia per l’affluenza.

 L’attesa del suo intervento ha reso particolarmente attenti tutti e le sue parole  non hanno deluso  ci si augura che siano accolte ed attuate:  sentivamo  la voce di un Padre preoccupato per i figli in difficoltà.

La Messa , in latino, è stata solennizzata con splendidi canti di solisti e coro (una corale di 100 voci dirette da Frisina)   Abbiamo vissuto insieme un momento di forte spiritualità e di speranza per il futuro.

 

 

Ottobre Missionario  a Paludi,

 

 

                    Al 30 ottobre è stata fissata  la data per celebrare  anche a Paludi  il Bicentenario della nascita di Emilie.   L’ansia missionaria della Beata, ( colta  anche attraverso la voce della Congregazione che si sforza di aiutarci ad attualizzarla),  ha suggerito di spezzettare la conoscenza  della sua spiritualità nel percorso di un mese concretizzato in quattro  Incontri Settimanali di preghiera (martedì alle ore 16 e 30) in quattro zone diverse del paese, inseriti nel mese mariano del rosario .(Come il mese di maggio e tutte le feste mariane sono devozioni ancora molto sentite a Paludi)

 

                   Il percorso è stato definito”Missione popolare guidata dalle Suore sulla scia di Madre Emilie ,luminoso esempio di spiritualità quotidiana.

Alla recita del Rosario ,i misteri meditati sono stati  arricchiti con testi di Emilie.  La celebrazione si conclude con la Celebrazione Eucaristica.

E’ stata una nuova e bella esperienza  che ha permesso di conoscere Emilie , di chiederne l’intercessione, e se possibile continuare a conoscerla per imitarla.